Contesto e motivazione:

Il web da svariati anni è un “abitare” del mondo giovanile ed è il principale veicolatore della loro cultura, bisogni e gusti. Questo “abitare” si esprime attraverso vari “luoghi” (blog, social network, app) nei quali è, in genere, il gruppo dei pari a veicolare modelli e contenuti; questi luoghi, per la loro natura varia e complessa, possono essere sia luoghi di sviluppo che di amplificazione di problematiche devianti. Le problematiche devianti maggiormente presenti nella rete sono quelle legate alle psicopatologie emergenti quali le dipendenze patologiche: tossicodipendenza, disturbi alimentari, ludopatia, internet addiction. Le modalità con cui i giovani abitano il web e la loro pregnanza modificano gli strumenti e le strategie delle agenzie educative e ci interrogano sui percorsi e i processi più efficaci per aprire un dialogo con i giovani sul web e promuoverne un uso consapevole, per evitare che diventi un luogo di ricerca attiva delle dipendenze, in particolare delle dipendenze da sostanza.


Obiettivi:

Il progetto si propone di promuovere e sensibilizzare giovani, genitori ed educatori ad un uso consapevole e responsabile della rete, al fine i rischi connessi con particolare riferimento ai siti che pubblicizzano e vendono sostanze stupefacenti on line. Nello specifico il progetto si propone di: acquisire informazioni sui livelli di conoscenza della rete e le modalità con cui i giovani utilizzano Internet; attivare la capacità di percezione dei rischi presenti sulla rete; promuovere stili di vita sani come strumento di prevenzione; attivare processi di educazione alla pari in rete; aumentare la conoscenza di genitori ed educatori sull'uso che i giovani fanno di internet e sensibilizzarli in merito ai rischi della rete.

Destinatari:

I destinatari del progetto sono ragazzi di età compresa tra gli 14 e i 18 anni, frequentanti le scuole secondarie di secondo grado, maschi che femmine.  I beneficiari indiretti del progetto sono:

- Gli educatori le famiglie e la rete territoriale

- Gruppi formali (organizzazione giovanili) ed informali luoghi di incontro giovanile.

- Gli utilizzatori della rete (che in forma diretta o indiretta) che riceveranno informazioni e entreranno in contatto con le azioni progettuali.

Descrizione delle attività progettuali:

  • Indagine conoscitiva: quest’azione prevede la costruzione e somministrazione di un questionario che esplori la conoscenza e la percezione che i giovani hanno della rete e dei suoi rischi, nonché le loro modalità di utilizzo della rete.  Il questionario sarà somministrato agli studenti reclutati negli istituti scolastici aderenti all'iniziativa. L’indagine ha lo scopo di produrre un'analisi del contesto tale da orientare in modo più efficace le attività di prevenzione successive e fornire nuovi dati sul fenomeno a disposizione dei portatori di interesse. Le informazioni ottenute attraverso il questionario esplorativo-conoscitivo saranno all'interno di un report.

  • Laboratori di educazione digitale: quest’azione avrà lo scopo di promuovere un dialogo tra i giovani e le agenzie educative sul web e sul modo in cui viene vissuto dai giovani, nonché una maggiore consapevolezza da parte dei giovani rispetto al loro modo di percepire e vivere la rete. I contenuti dell’indagine conoscitiva saranno comunicati e discussi attraverso un incontro congiunto genitori/ insegnanti /ragazzi presso ciascun istituto scolastico.  Successivamente saranno implementati dei laboratori di educazione digitale con lo scopo di promuovere un uso consapevole della rete stimolando un dialogo sulle opportunità e i rischi del web rispetto alle informazioni distorte sulle sostanze e il loro reperimento. Gli incontri saranno tenuti da esperti del web e delle dipendenze patologiche. I laboratori rappresenteranno un momento di confronto sugli stili di vita nei i giovani saranno invitati ad esprimeranno i bisogni e i desideri che vorrebbero veicolare e attraverso la rete.

  • Creazione di un blog e di una applicazione: quest’azione avrà lo scopo di promuovere l’attivazione di processi di prevenzione, che puntino sull'attivazione di modelli di identificazione positivi e di stili di vita sani, attraverso il coinvolgimento diretto dei beneficiari nella costruzione di un blog e di un’applicazione per smartphone. Verrà individuato un gruppo di giovani che sarà attivamente coinvolto nella costruzione di un blog del progetto, all'interno del quale veicolare informazioni sui rischi delle dipendenze, condividere interessi, idee e notizie che interessano il mondo dei giovani. La strategia è quella di offrire un “luogo” di identificazione positiva, da pari a pari, con un linguaggio consono ai giovani. Infine, i ragazzi verranno coinvolti nella costruzione di un’applicazione per smartphone e tablet che sarà collegata al blog del progetto e contribuirà a rendere fruibili i contenuti progettuali. Tale strumento, attraverso l’interattività, potrà fornire ulteriori apporti e scambi da parte dei beneficiari diretti e indiretti, amplificando anche nel tempo le ricadute delle attività progettuali.

 


Scarica i risultati dell'indagine

Scarica il materiale promozionale

Condividi!

Seguici