La nostra generazione utilizza per diverse ore al giorno il cellulare con diversi scopi. Principalmente passiamo molto tempo con i giochi online. Uno tra i giochi che più ci appassionano, Evil Nun, è un gioo horror in cui bisogna nascondersi in una scuola e evitare di essere trovati.

All'interno c'è una suora fantasma che ti rincorre e se ti trova ti uccide. L'obiettivo del gioco è uscire dalla scuola, e se muori prima di riuscirci, il gioco ricomincia dall'inizio. La grafica e l'ambientazione di gioco sono molto inquietanti, la suora ti uccide con il martello e fa una risata raccapricciante. Quando si inizia a giocare l'uscita è un'impresa molto difficile. Dopo ore e ore passate a giocare diventa più facile trovare l'uscita. Senza rendercene conto durante la giornata passiamo almeno due o tre ore a giocare a questo gioco; forse lo facciamo perché ci diverte, ma fondamentalmente lo facciamo perché ci annoiamo. Usiamo il cellulare per riempire i momenti vuoti della giornata, perdendo l'occasione di staccare la spina e restare  off-line.

 

 

Commenti:


Condividi!

Seguici