Ad oggi la moda ha interessato maggiormente i giovani per quanto riguarda il vestiario.

Solitamente la moda viene dettata da stilisti e persone famose le quali indossano un nuovo capo e catturano l’attenzione dei giovani  spingendoli a comprare quel capo. Tutto ciò accade per essere sempre alla moda (per le ragazze soprattutto).

 I giovani, presi dal desiderio di apparire ed ipnotizzati dalle pubblicità, consolidano, attraverso la moda, la propria autostima e le certezze sul proprio “io”. Da un sondaggio del marchio Nike risulta che, per sentirsi più adatti all’ambiente in cui vivono, 91 ragazzi su 100 spendono un minimo di 100 euro al mese in brand come H&M, Zara, Adidas, Nike ecc.

La moda agisce anche sul comportamento e sul modo di essere dei giovani: tutti uguali, tutti molto simili nel modo di apparire, senza tenere conto del proprio essere. Chi non segue la moda in certi casi non viene considerato e, automaticamente, viene ritenuto “sfigato”, mal guardato e discriminato, costretto ad isolarsi. Un ragazzo che segue i propri ideali è deriso dai coetanei e “la presa in giro“ può trasformarsi in atti di bullismo.

Altri esempi sono gli “hipster” che si differenziano dagli altri non solo nel campo dell’abbigliamento, ma anche nel campo della letteratura, del cibo, della musica e del cinema, mostrandosi in tutto anticonformisti e contro gli schemi della società odierna. In un mondo tempestato di cloni gli “hipster” sono dei supereroi.

Esiste un rapporto tra abbigliamento e psiche: il modo in cui ci vestiamo può influenzare in modo importante la nostra mente, modificando il nostro umore e il nostro comportamento, infatti uno studio scientifico in America ha dimostrato che il 99%  delle persone intervistate ha affermato di sentirsi più a proprio agio quando vestono un capo firmato o quando sono alla moda. Scegliamo di indossare abiti in maniera scientifica, tanto che il nostro modo di vestirci può influenzare le nostre prospettive, la nostra vita e, più in generale, il modo in cui altri ci percepiscono. Gli abiti che indossiamo modificano profondamente il modo in cui appare il nostro corpo e molto altro.

Possiamo affermare, quindi, che la moda possiede due aspetti contrastanti: il desiderio di cambiare da una parte e la tendenza ad uniformasi dall’altra.

Commenti:


Condividi!

Seguici