✒️ Perché tutto ciò?

 

Un primo articolo, una responsabilità, una prima ricerca di un modo giusto per spiegarsi.

Come rendere la propria persona unica e irripetibile attraverso delle parole?

Ho scelto la poesia.

Come può una persona smuovere le emozioni della gente senza neanche conoscerle?

Sono persone “normali” i poeti?

No. Essi hanno una visione del mondo che va oltre lo sguardo. I loro sensi sono, quasi, amplificati. Supereroi?
Quasi. Come altro si può definire qualcuno che riesce a metterti a tuo agio attraverso un foglio di carta?

 

Certo, non mi farò paladina delle parole, la scelta è vostra sul voler leggere. Non è per tutti, il poetare intendo.

 

✒️  Non per Tutti.

Ad alcuni-

cioè non a tutti.

E neppure alla maggioranza, ma alla minoranza.

Senza contare le scuole, dove è un obbligo,

e i poeti stessi,

ce ne saranno forse due su mille.

Piace -

ma piace anche la pasta in brodo,

piacciono i complimenti e il colore azzurro,

piace una vecchia sciarpa,

come piace averla vinta,

piace accarezzare un cane.

La poesia -

ma cos’è mai la poesia?

Più d’una risposta incerta,

è stata già data in proposito.

Ma io non lo so,

non lo so e

mi aggrappo a questo

come all’ancora di un corrimano.

 -Wislawa Szyborska.

 

 

Nonostante questo libero arbitrio, vi sarà capitato almeno una volta di leggere di poesia, magari senza neanche farci caso.

Vi spiego il mio punto di vista:

la Poesia ( dal latino poiesis, creazione ) è l’insieme di parole che, attraverso una determinata forma metrica e un’accurata scelta di parole, trasmette pensieri ed emozioni ed assume un ritmo “musicale” durante la lettura. La poesia è, quindi, strettamente collegata alla Musica.

Quale miglior cosa?

In ogni genere, in ogni momento, per tutti, nessuno escluso.

 

✒️    Piccola Anima

Piccola anima

Che fuggi come se

Fossi un passero

Spaventato a morte

Qualcuno è qui per te

Se guardi bene ce l'hai di fronte

Fugge anche lui per non dover scappare

Se guardi bene ti sto di fronte

Se parli piano, ti sento forte

Quello che voglio io da te

Non sarà facile spiegare

Non so nemmeno dove e perché hai perso le parole

Ma se tu vai via, porti i miei occhi con te

Piccola anima

La luce dei lampioni ti accompagna a casa

Innamorata e sola

Quell'uomo infame non ti ha mai capita

Sai che a respirare non si fa fatica

È l'amore che ti tiene in vita

Quello che voglio io da te

Non sarà facile spiegare

Non so nemmeno dove e perché hai perso le parole

Ma se tu vai via, porti i miei occhi con te

Camminare fa passare ogni tristezza

Ti va di passeggiare insieme?

Meriti del mondo ogni sua bellezza

Dicono che non c'è niente di più fragile di una promessa

Ed io non te ne farò nemmeno una

Quello che voglio io da te

Non lo so spiegare

Ma se tu vai via, porti i miei sogni con te

Piccola anima

Tu non sei per niente piccola.              

-Ermal Meta

 

A tutto c’è un inizio. Ad ogni cosa il proprio.

E, come alla notte sussegue il giorno, è proprio dalla notte che inauguro questo Blog:

 

✒️ La Notte

La notte comincia

quando la luna

-la donna dei villaggi-

esce con la sua candela bianca di calce

per illuminare il silenzio.

-Anonimo

 

 

 

 

Commenti:


Condividi!

Seguici